Unità 1: Diversità

In questa unità esploreremo insieme il concetto di diversità, cosa significa in pratica, come si collega al cosiddetto approccio globale dell’educazione, all’identità e alla cultura, e alle nostre riflessioni sul mondo che ci circonda, che è strettamente connesso al nostro modo di essere diversi. Il Capitolo 1 si focalizzerà sull’identità e ci inviterà ad esplorare la nostra identità e quelle di coloro che ci stanno attorno. Il Capitolo 2 sarà basato sul background dell’identità per spiegare più esattamente cosa sia la diversità. Nel Capitolo 3 si farà un passo ulteriore al fine di affrontare il dialogo interculturale e il concetto di cultura.

 

In questa unità impareremo riguardo ai concetti di:

 

1. identità, rispetto e accettazione delle diverse identità.

2. diversità e interconnessioni con l’autoconsapevolezza e l’educazione globale. 

3.cultura e dialogo interculturale.


Introduzione all’argomento:

Il mondo in cui viviamo è molto antico. La maggior parte di noi, che leggiamo questo modulo, vive nel cosiddetto Occidente, molto probabilmente in Europa. I valori fondamentali condivisi nell’Ue sono: il rispetto della dignità umana e dei diritti umani, della libertà, della democrazia, dell’eguaglianza, e dello stato di diritto. Malgrado queste affermazioni di principio l’afflusso migratorio imponente registratosi in questi anni di persone che fuggono dalla guerra o da condizioni di povertà ha generato in molti Paesi dell’Unione difficoltà di gestione ed inserimento. In alcune realtà europee si assiste al Queste sono parole, perché le le azioni di molti politici, gli eventi, soprattutto nella recente ondata di migrazioni, rendono inconsistenti queste parole. Si registra un numero elevato di vittime tra i migranti nel Mare Mediterraneo, che tentano di raggiungere l’Europa(3116 solo nel 2017!). Il proliferare di partiti politici estremisti e xenofobi di destra, in molte parti dell’Europa che sfidano apertamente i diritti umani. Recinzioni di natura fisica e sociale sorgono anche nei Paesi più accoglienti.  intorno ai nostri Paesi. In questa delicata fase storica gli educatori hanno un ruolo e una responsabilità rilevante nei riguardi dei giovani, affinché questi ultimi possano sviluppare strumenti per comprendere e vivere nel mondo che cambia continuamente in armonia. ancora più importante per consentire spazi di apprendimento in coloro che svilupperanno un senso di apertura mentale, empatia, comprensione e responsabilità per ciò che sta accadendo nel mondo. E questo senso inizia comunque E tutto questo può essere possibile se si è in grado innanzitutto di accettare e rispettare la diversità.


Last modified: Sunday, 8 April 2018, 12:14 AM